Casa per un artista

Michele Grazzini

Category: University Project

Year: 2015

Location: Pisa, Italy

Oriented by: Paolo Galantini

Una nuova vita per un fienile ottocentesco.

 

L’intervento si propone di modificare l’interno dell’antico edificio

trasformandolo in un’abitazione per un artista senza stravolgere la natura della struttura esterna, portatrice della storia passata del fabbricato.

It's the laboratory the place where we work and study. Here, observing and reflecting, we do practice. It's the storehouse in which collect the imprinted signs along the way.

SEMPLICITÀ,

SOBRIETÀ,

ELEGANZA.

Giorgio Morandi Natura morta, 1957 Olio su tela, 30 x 35 cm Musée Jenisch, Vevey

La strutture interne alla scatola muraria sono eseguite interamente a secco attraverso travi e tavole che costituiscono il leggerissimo scheletro interno.

La disposizione degli ambienti avviene su due livelli come nell’impianto originale e prevede un piano terra che serve principalmente come area living per l’uso quotidiano e di lavoro mentre al piano superiore troviamo una zona relax e la zona notte.

Ad eccezione dell’atelier, al quale si accede tramite una porta basculante, gli spazi compenetrano uno nell’altro grazie a “divisioni leggere” quali tende in lino al fine di sfruttare al meglio

l’ illuminazione naturale.

L’ambiente neutro, che lascia spazio al colore dei quadri, viene ricreato attraverso l’uso di pochi materiali e da semplici arredi.

MG_Casa per un artista

sezione aurea rintracciata nella facciata - ©michelegrazzini

MG_Casa per un artista
MG_Casa per un artista
MG_Casa per un artista
MG_Casa per un artista

©michelegrazzini / September 2015

MG_Casa per un artista

©michelegrazzini / September 2015

MG_Casa per un artista

spaccato assonometrico - ©michelegrazzini / September 2015

MG_Casa per un artista

compenetrazione degli spazi - ©michelegrazzini/ September 2015

MG_Casa per un artista

vista dell'atelier - ©michelegrazzini / September 2015

©imprintedsigns 2015-17